I Leader Tecnologici di Domani

Settembre 2019

 

A conferma del costante supporto all’educazione STEM in Italia, SUPERNAP ha coinvolto uno studente dell’Istituto Tecnico “G. Cardano” di Pavia in un percorso di stage nel suo Network Operations Center (NOC), il nucleo del datacenter di Siziano. Alla fine del programma, abbiamo parlato con Christian Spanu per fare un piccolo bilancio della sua esperienza.

 

Raccontami un po’ di te, Christian. Quanti anni hai, cosa studi e a che punto sei?

Mi chiamo Christian Spanu, ho 17 anni e studio Informatica all’ITIS Cardano di Pavia. Ho finito quest’anno il quarto anno. Nel mio tempo libero mi piace allenarmi, giocare calcio, e guardare le serie TV, soprattutto quelle americane in lingua originale per migliorare la conoscenza dell’inglese.

 

Cosa ti ha spinto a scegliere Informatica?

L’interesse verso la tecnologia mi è stata trasmesso da mio padre e mio fratello più grande. Quando ero piccolo li vedevo smontare e riassemblare computer, mi entusiasmava. Inoltre, negli ultimi tempi ho capito la futura esigenza di personale tecnico nelle aziende poiché ormai tutto ruota attorno ad Internet; difatti nell’ultimo periodo si sente sempre più parlare dell’Internet delle cose (detto anche IOT). Tutti noi usiamo oggetti “smart”, come per esempio cellulari, TV, macchine, senza però renderci conto di come funzionano.

 

Che tipo di lavoro speri di trovare dopo il diploma?

Dopo il diploma spererei di trovare un’occupazione riguardante le reti e la loro gestione.

 

Prima dello stage in SUPERNAP, sapevi cos’era un datacenter?

No, non avevo idea della complessità di un datacenter. Penso che sia utile trattare già dai primi anni delle scuole superiori questi aspetti, in modo tale da spingere i ragazzi a valorizzare l’importanza delle informazioni e della loro sicurezza.

 

Di che cosa ti sei occupato in SUPERNAP? Com'è stato il tuo primo contatto con un ambiente lavorativo?

In SUPERNAP ho ricoperto il ruolo di network technician. Sono stato affiancato dai colleghi del gruppo NOC i quali mi hanno fatto partecipare a tutte le attività di cui si occupano: dalla stesura di un cavo in fibra ottica/rame, sino alla configurazione di router/switch. Oltre ad aver imparato tanto a livello tecnico e nella comunicazione con i clienti, la mia esperienza è stata arricchita anche a livello personale, in quanto mi sono sentito parte di una grande famiglia.

 

Secondo te, è importante per i giovani oggi di studiare le materie STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Matematica)? Perché?

Sì, perché queste sono le materie del futuro, anzi, già di oggi. Tanti ruoli manuali stanno per essere sostituiti dalle macchine, ma ci sarà sempre più bisogno di persone capaci di gestirle e mantenerle.

 

Quali consigli daresti ai ragazzi della scuola media e superiore per prepararsi al meglio per il futuro?

Personalmente, suggerisco ai ragazzi che intendono affrontare questo percorso nell’Istituto Tecnico, di prepararsi ad un futuro in cui la conoscenza non è mai abbastanza… per quanto sia stimolante, questo mondo è in continua crescita ed evoluzione, ed è quindi una continua sfida: non c’è tempo per annoiarsi! Per tutti gli altri percorsi, suggerisco comunque di prendere in considerazione le materie STEM, perché il futuro del lavoro si trova qui! Inoltre, ho capito che una buona conoscenza della lingua inglese è molto importante, se non una necessità, nel mondo del lavoro. Infine, consiglio, per un’eccellente preparazione e per una maggior consapevolezza del mondo lavorativo, è importante svolgere gli stage a leader di settore, come nel mio caso SUPERNAP.

Conosci qualcuno interessato a fare uno stage in SUPERNAP? Clicca qui!

  • SUPERNAP Italia Website
  • SUPERNAP Italia Linkedin
  • SUPERNAP Italia Facebook
  • SUPERNAP Italia Twitter

+39 02 3944 7901

Siziano (PV), Italia

Cookie Policy

Blog

 

SUPERNAP Italia S.r.l.

Sede legale: Via del Bosco Rinnovato 8 - Palazzo U4 - 20090 Assago (MI), Milanofiori Nord
Casella PEC: supernapitalia@mailcert.it

Reg. Imp.: 08743430962 di Milano C.F.: 08743430962 Partita IVA: 08743430962

R.E.A. di Milano: MI – 2045922 Cap. sociale euro 1.742.590,72  i.v.